NEGATIVISMO

Tendenza contraria di tipo psichico o motorio, per cui il paziente si rifiuta di eseguire un comando (negativismo negativo) o adotta un comportamento paradossale di significato opposto al comando stesso (negativismo positivo). Il termine viene utilizzato anche per indicare l’opposizione a esigenze interne, come l’alimentazione e il controllo degli sfinteri. Si riscontra nella sindrome catatonica, ma anche in soggetti affetti da insufficienza mentale e demenza e in altre patologie cerebrali organiche.